Tre giorni, tre giardini: prima tappa: Villa Panza

Che cosa può fare il blog-trotter di Curiosando in Giardino in tre giorni di vacanza (tanti erano i giorni del ponte del primo maggio)? Tre giorni, tre giardini: non v’è nulla di meglio che dedicarsi alla contemplazione di alcuni dei più bei giardini tra il Piemonte e la Lombardia. In un paio d’ore arrivo, con tutta la famiglia, nel Varesotto. Le sale eleganti e l’ottimo ristorante di Villa Borghi, edificio barocco situato, con il suo ampio parco, nel piccolo paese di Varano Borghi, sono la base ideale per le escursioni del weekend.

Villa Panza, Varese

Villa Borghi

Comincia a piovere. Ma intanto un giretto per Varese lo voglio fare. E, con intrepido slancio, decido di visitare una delle mete più raffinate e “colte” della città: la settecentesca Villa Menafoglio Litta Panza, patrimonio del FAI e sede di una pregevole mostra permanente di arte contemporanea dove fanno sfoggio di sé psichedeliche installazioni al neon.

Villa Panza, Varese

Villa Panza, Varese

Villa Panza, Varese

Il giardino risponde in maniera adeguata alla sontuosità della dimora.

Villa Panza, Varese

Pur suddiviso in diversi settori, l’effetto d’insieme del parco è assolutamente armonico: vi si trovano una zona adibita a bosco all’inglese, caratterizzata da alberi ad alto fusto e da un laghetto ornamentale, nonché vari parterre con statue e fontane. In particolare, uno di questi, composto da aiuole destinate alle fioriture stagionali, è terminato da una grande esedra di lecci.

Villa Panza, VareseVilla Panza, VareseVilla Panza, Varese

Non manca neppure il tempietto neoclassico.

Villa Panza, Varese

Sontuosa è la carpinata che delimita il giardino geometrico all’italiana davanti alla dimora: un “corridoio verde” utilizzato dai signori come passeggiata rinfrescante soprattutto nella stagione estiva. Oggi ripara me dalla fitta pioggerella.

Villa Panza, Varese

Villa Panza, Varese

Posso anche trovare riparo nella deliziosa serra, ingentilita da sedie e tavolini color pastello.

Villa Panza, Varese

Il panorama abbraccia la sottostante città di Varese. Nel prato, spicca “The Slope”, la ruota di oltre sei metri di diametro realizzata interamente con rami di castagno e robinia intrecciati senza l’aiuto di corde o collanti.

Villa Panza, Varese

Rapito da tanta bellezza, mi accorgo che è smesso di piovere.