God save the Garlic – L’ aglio sull’isola di Wight

Nelle campagne verdissime attorno alla piccola città di Newchurch, sull’isola di Wight, gli amanti della floricoltura e della cucina possono trovare un luogo davvero unico, dove l’aglio è celebrato in tutte le sue forme.

aglio

Il blog-trotter di Curiosando in giardino è stato guidato in questo luogo da intensi stimoli olfattivi che si percepiscono a chilometri di distanza, anche nel bel mezzo di una zona boschiva.

aglio aglio

Sarebbe riduttivo definire la Garlic Farm come una semplice fattoria.

aglio

Certo, ci si trova indiscutibilmente in una fattoria, dando un’occhiata agli ospiti piumati o pelosi.

aglio

aglio

Diciamo, però, che questa fattoria è una vera e propria monografia dedicata all’aglio – anzi, agli … agli, visto che ce ne sono di moltissime specie, coltivate in bell’ordine e indicate con utili cartelli esplicativi.

aglio aglio aglio

Non manca neppure una sala didattica completa di grafici e disegni che illustrano le nozioni botaniche di base su questa diffusissima pianta.

aglio

Le varie specie di aglio (nome latino Allium) fanno parte della famiglia delle Liliaceae: come dire, in pratica, che l’aglio e il giglio sono cugini (sarà proprio casuale la comunanza di fonema?). Sì, il giglio, quel così nobile fiore eletto a simbolo dei casati più blasonati, ha un parente di campagna, altrettanto famoso ma assai meno pretenzioso. Se si osserva, tra maggio e luglio, la lunga e spettacolare fioritura dell’aglio, la parentela non stupisce.

aglio

L’aglio si presta bene a decorare aiuole e vasi.

aglio

I bulbi d’aglio, si sa, oltre che organi propagatori della pianta, sono una presenza indispensabile in tutte le cucine del mondo.

aglio aglio

Vi sono, poi, riviste, libri e blog interamente dedicati alle molteplici e miracolose proprietà curative dell’aglio, antibatterico, antipertensivo, antimicotico. I giardinieri sanno che i bulbi di aglio sotterrati nei pressi dell’apparato radicale delle piante di rosa tengono lontani gli afidi dalla regina dei fiori.

Insomma, aglio nobile, benefico e persino bello. Allora: Dio salvi l’aglio!